Home

Impressum

Libri

Opere

Biografia

Stampa

   

Una favola arcana che svolge i destini di cinque studenti dell'università di Tubinga, partiti per l'Oriente e, dopo una notte stipata di incidenti in uno squallido alberghetto di Brindisi, da un maremoto separati, invece, e scagliati su una terra sconosciuta...
I rimandi a "L'avventuroso Simplicissimus", romanzo picaresco del seicento ambientato durante la guerra dei trent'anni, non dovrebbero sfuggire ai dotti. Ma, da quella notte fatale, il romanzo va sempre più rassomigliando a un bellissimo naufragio della "personalità". Si passa dal regno dell'aria a quello delle acque, dallo stato di uomini a quello di pesci e di nuovo a quello di uomini, continuamente la realtà si muta in sogno e i sogni si fanno realtà, s'incontrano personaggi esistiti più di duemila anni fa o anche meno di due secoli fa...
I cinque fili si riannodano infine in una villa, apparsa inizialmente come la caverna di Minosse... La favola, nell'ultima parte lievissima, diafana e soffusa di incantevole grazia come un sogno rococò, si chiude con la frase: "La Bellezza li aveva guardati negli occhi, e mai più essi avrebbero dimenticato il suo sguardo."
 

ordinabile in libreria e online
 (www.lafeltrinelli.it www.inmondadori.it
, www.ibs.it e www.libroco.it,
 nostro distributore esclusivo per l’Italia)
 
Auch im deutschen Buchhandel erhältlich

Prova di lettura